Posts Tagged ‘Gurung’

Chhmorong e Doban: trekking giorno 4 e 5

12 ottobre 2010

Il panorama da Tadapani e’ fantastico: di fronte a noi la grande parete dell’Annapurna Sud (nella foto che segue) e a destra il Machhapuchere.

Facciamo colazione e ci mettiamo subito in cammino, oggi abbiamo un lungo tratto da percorrere. Dopo alcune ore ci fermiamo per una breve sosta di fronte l’abitazione di una famiglia Gurung. Notiamo qui per la prima volta i loro particolari alveari…

In questa zona, negli orti di quasi tutti i lodge, ci sono piante di marijuana, che in alcuni casi raggiungono dimensioni notevoli…

Scendiamo rapidamente fino ad arrivare in fondo alla valle, di fronte al fiume Tibuje Khola che attraversiamo grazie a un solido ponte.

Da qui, ricomincia un’altra ripida salita che ci riporta in quota. Poi il sentiero diventa piano e proseguiamo lungo il costone in mezzo ad antiche case e fattorie. La sensazione e’ di essere dentro ad un quadro, di camminare in un dipinto dove ogni cosa e’ al suo posto, dove tutto e’ perfetto…

Senza neanche accorgercene arriviamo a Chhmorong. Qui incontriamo una simpatica coppia di francesi che sta facendo un “mezzo giro del mondo“: arrivano dall’India e dopo il trekking qui in Nepal proseguiranno verso il Vietnam e poi Australia e via in aereo in Sud America, per risalire la Patagonia e poi tornare a casa, dopo circa 4 mesi di viaggio. Veri travellers! (QUESTO il loro blog, in francese)

Doban 

Ogni risveglio qui e’ speciale! Questa mattina alle 6 l’Himalaya ci ha regalato un’altra alba mozzafiato (di seguito alcuni scatti dell’Annapurna Sud)…

E anche oggi non sono mancati i sali-scendi che stanno caratterizzando questo trekking. Ormai ci siamo abituati, ma il dislivello aumenta di giorno in giorno e ognuno di noi, chi piu’ chi meno, ha i propri piccoli acciacchi. Nulla di importante comunque, riusciamo infatti a rispettare l’itinerario prestabilito senza problemi. Anzi, ora che abbiamo preso un certo ritmo, capita che vogliamo andare alla tappa successiva o comunque piu’ avanti di dove e’ fissato lo stop giornaliero: sappiamo pero’ che dobbiamo andare avanti pian piano e avere pazienza. Ci serviranno forze ed energie per completare il trekking.

Davanti a noi le montagne sono sempre piu’ vicine e sempre piu’ grandi. In mezzo a questi giganti ci si sente veramente piccoli.

Attraversiamo la foresta di bamboo in una gola stretta della valle, dove decine di spettacolari cascate confluiscono nel fiume che corre parallelo al sentiero. Dopo circa 6 ore dalla partenza arriviamo a Doban, a 2.500 metri. Facciamo appena in tempo a toglierci gli zaini e inizia a piovere.

Domani ci aspetta una tappa impegnativa. Siamo a 2 giorni dalla meta e l’emozione cresce.

Annunci